RISARCIMENTO DANNI MALTEMPO CHI PAGA?

Negli ultimi anni stiamo assistendo più frequentemente a fenomeni atmosferici sempre più violenti e imprevedibili.

Il maltempo che ha duramente colpito le città di Matera e Venezia e ha interessato varie regioni d’Italia, in particolar modo la Basilicata, la Campania, la Calabria, la Sicilia, il Lazio e il Veneto, ha avuto effetti devastanti sul nostro territorio di per sé fragile e a rischio idrogeologico.

risarcimento danni maltempo

IN QUESTO CASO A CHI BISOGNA CHIEDERE IL RIMBORSO PER I DANNI CAUSATI DAL MALTEMPO?

Secondo l’articolo del 2051 del Codice Civile “ciascuno è responsabile del danno cagionato dalle cose che ha in custodia, salvo che provi il caso fortuito”.

Questo significa che le amministrazioni pubbliche sono chiamate a salvaguardare tutto ciò che è di loro pertinenza e rientra nella sfera del demanio in particolare:
• gli aerodromi
• gli acquedotti
• gli immobili con valore storico, archeologico e artistico
• lido del mare
• la spiaggia
• i porti
• i fiumi
• i torrenti
• i laghi e le altre acque definite pubbliche

Ritornando all’articolo 2051 del Codice Civile cosa possiamo intendere per “caso fortuito”? Che colpe può avere l’ente pubblico nel caso di calamità naturali apparentemente imprevedibili?

Come abbiamo già detto l’Ente Pubblico, nel nostro caso quello più vicino ai singoli cittadini, il Comune, se non adempie ai suoi obblighi (manutenzione, pulizia, gestione delle strade, degli impianti idrici, degli alvei dei fiumi ecc.) è pienamente responsabile di quanto accaduto.

Tuttavia se il Comune stabilisce che il danno non poteva essere evitato (calamità naturale), il cittadino non ha diritto ad alcun tipo di risarcimento a meno che non venga dimostrato che la causa è dovuta ad una mancata manutenzione da parte dell’Ente Pubblico.

DANNI MALTEMPO: COME CHIEDERE IL RISARCIMENTO

Una volta appurata la responsabilità da parte dell’Ente pubblico occorre raccogliere tutta la documentazione del caso per dimostrare, con prove certe, quali sono le proprie ragioni e richiedere il rimborso dei danni subiti, seguendo questi passaggi:
• Documentare tramite foto o video il danno subito
• Dotarsi di perizie o preventivi che quantifichino i danni, conservando le ricevute dei pagamenti effettuati
• Scaricare dal sito del proprio Comune il modulo per la richiesta danni calamità naturale
• Una volta raccolto il materiale necessario a dimostrare il danno, spedirlo con raccomandata A/R all’ufficio competente indicato dal proprio Comune.

iiVELA È VICINA A TUTTE LE POPOLAZIONI COLPITE DAL MALTEMPO

Offriamo 𝐬𝐨𝐩𝐫𝐚𝐥𝐥𝐮𝐨𝐠𝐡𝐢 𝐠𝐫𝐚𝐭𝐮𝐢𝐭𝐢 da parte dei nostri tecnici e 𝐬𝐜𝐨𝐧𝐭𝐢 su tutta la linea dei nostri 𝐩𝐫𝐨𝐝𝐨𝐭𝐭𝐢 𝐢𝐦𝐩𝐞𝐫𝐦𝐞𝐚𝐛𝐢𝐥𝐢𝐳𝐳𝐚𝐧𝐭𝐢 𝐞 𝐢𝐝𝐫𝐨𝐫𝐞𝐩𝐞𝐥𝐥𝐞𝐧𝐭𝐢👉 https://www.iivela.it/guida-alla-scelta/

risarcimento danni maltempo_2

INOLTRE PER LE ZONE ALLUVIONATE PROPONIAMO:

Prezzi speciali su tutti i nostri prodotti impermeabilizzanti e idrorepellenti
Uno sconto ulteriore sul nostro sistema brevettato 𝙏𝙚𝙧𝙧𝙖𝙯𝙯𝙖𝙨𝙞𝙘𝙪𝙧𝙖® che risolve definitivamente il problema delle infiltrazioni d’acqua di terrazze e balconi senza bisogno di demolirli.

Il lavoro è garantito per 10 anni con polizza assicurativa Generali Italia Spa👉 https://www.iivela.it/terrazza-sicura/

OTTIENI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO👉https://www.iivela.it/contatti/