Inquinamento indoor, cambiamenti climatici e bioedilizia.

Ecco perchè anche la scelta dei prodotti impermeabilizzanti può fare la differenza

Il settore edile è quello che registra il più alto tasso di produzione di anidride carbonica in Italia che è il primo Paese in Europa ad avere il triste primato nella classifica delle emissioni medie di CO2 prodotte da edifici abitativi.

Prendendo come esempio le sole province di Milano e Varese, nelle quali si trovano il 3,2 % degli edifici italiani, queste producono oltre 1 milione e 300 mila tonnellate di CO2eq, principali responsabili del riscaldamento globale e dei drammatici cambiamenti climatici che ormai, ogni giorno, sono sotto gli occhi di tutti.

Una delle soluzioni a questo problema può essere rappresentata dalla riqualificazione degli edifici abitativi che, oltre a contrastare l’inquinamento, porterebbero un duplice vantaggio: la diminuzione energetica dei costi sostenuti dalle famiglie e l’aumento del pil tra il 2% e il 4% , (stimato in circa 460.000 posti di lavoro), come afferma Giuliano Dall’O’, Professore al Politecnico di Milano.

Quando si parla di bioedilizia o edilizia sostenibile, quindi di riqualificazione “green” degli edifici abitativi, molti pensano ancora erroneamente che i costi che ne derivano, siano assolutamente alti e gravosi, soprattutto per un privato.

Non è così perché attualmente esistono soluzioni ecologiche, pronte all’uso e con un ottimo rapporto qualità-prezzo, come la gamma completa di soluzioni impermeabilizzanti iiVELA: https://www.iivela.it/prodotti

I nostri prodotti, oltre ad essere certificati e garantiti per 10 anni con polizza assicurativa Generali Italia SPA, sono green, ecologici e ti consentiranno non solo di risparmiare tempo, denaro, ma anche di dare una mano all’ambiente.

Costruire in un’ottica di bioedilizia significa anche usare materiali e prodotti eco-compatibili, come le nostre soluzioni impermeabilizzanti, che evitano sia il gravoso problema del trasporto delle merci considerate pericolose, secondo la normativa ADR, che quello dello smaltimento (si pensi alle guaine bituminose) che insorge anche con la creazione opere di piccole dimensioni.

Ad esempio, con il Velqua, primer bituminoso a base acqua, oltre a proteggere l’ambiente, si eliminano tutti i rischi di incendio connessi alla fase di trasporto e stoccaggio e posa in cantiere, perché il prodotto è privo di solventi e vapori tossici.

Ti starai chiedendo in che modo le nostre soluzioni impermeabilizzanti possono aiutarti a inquinare meno? Te lo spieghiamo brevemente in tre semplici punti:

1.Sono pronte all’uso e non necessitano di gas, dovuto all’utilizzo del cannello applicatore, soluzione oltre che costosa, inquinante per l’atmosfera.

La posa a caldo della guaina bituminosa, effettuata con l’utilizzo del gas propano che fonde la guaina bituminosa, è infatti altamente sconsigliata perché rilascia in atmosfera sostanze tossiche e vapori di condensazione che possono essere molto pericolosi in caso di inalazione.

2.Non contengono composti organici volatili(COV) e sostanze tossiche che causano inquinamento atmosferico, provocando ogni anno circa 4,3 milioni di morti in tutto il mondo.

3.Non sono trattate come rifiuti speciali che devono essere smaltiti solo esclusivamente da aziende private, regolarmente iscritte all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali.

Tutti i nostri prodotti sono pronti all’uso, applicabili a freddo e a basso impatto ambientale perché contengono un quantitativo bassissimo di composti organici volatili (COV).

Le nostre guaine liquide impermeabilizzanti come Unii+ Polar, Unii+, Uniisolar e Uniiflex ne contengono solo 3g/litro, un valore molto basso se si pensa che spesso in molti prodotti della stessa categoria questo valore è pari 750g/litro al limite del valore consentito dalla normativa.

Vuoi cominciare ad inquinare meno e risparmiare davvero?

I nostri prodotti ultra-riflettenti: Uniisolar, guaina liquida e Reflex+ vernice protettiva ultra-riflettente sono anti-irraggiamento e consentono quindi di abbassare la temperatura in copertura.

Sono inoltre ideali per la successiva posa dei pannelli solari perché migliorano l’efficienza energetica grazie alla maggiore luce diffusa e riflessa.

Reflex+ e Uniisolar riducono notevolmente il surriscaldamento dovuto all’irraggiamento solare in copertura e ottimizzano il comfort abitativo, consentendoti di limitare il consumo di energia elettrica utilizzata negli ambienti domestici.

TROVA LA SOLUZIONE IMPERMEABILIZZANTE GREEN E PIÙ ADATTA ALLE TUE ESIGENZE: https://www.iivela.it/guida-alla-scelta

Vivi, green, scegli iiVELA e ricordati…“Non sei mai troppo piccolo per fare la differenza” Greta Thunberg